Le telecamere termiche rappresentano una delle tecnologie più innovative in fatto di sicurezza e videosorveglianza, una soluzione sempre più accessibile anche a livello economico, con prezzi competitivi se rapportati ai risparmi che possono garantire lato sicurezza e prevenzione di furti, atti vandalici o altre situazioni potenzialmente dannose.

Ne parliamo con Cristian Bassi, responsabile della divisione Impianti speciali di OBS Italia.

I vantaggi delle telecamere termiche

“Le telecamere termiche costituiscono un’alternativa al tradizionale impianto di allarme perimetrale, con un grado di affidabilità molto più elevato. Questa tecnologia è praticamente esente da falsi allarmi. Le telecamere termiche non vengono influenzate negativamente da agenti atmosferici quali nebbia, pioggia, neve, neppure fari o fonti luminose sono in grado di abbagliarle. Gli allarmi perimetrali tradizionali, ad esempio, entrano in crisi quando le temperature superano certe soglie di calore o quando c’è la nebbia, oppure ancora su certe distanze di copertura. Per le telecamere termiche questi fattori sono ininfluenti”.

È vero che le telecamere termiche permettono di raggiungere angoli e zone non coperte dalle telecamere tradizionali?

“Sì, sono in grado di individuare l’oggetto anche in aree buie e a grandi distanze.”

Ma come funziona esattamente un sistema di videosorveglianza con telecamere termiche?

“È molto semplice. Le telecamere vengono installate e puntate verso le aree che si vogliono sorvegliare, non importa se sono illuminate o buie. In queste aree possiamo tracciare delle zone (o linee) che non devono essere superate. Quando una persona entra nell’area controllata dalla telecamera termica viene individuata, tracciata, e ne viene seguito il percorso. Nel momento in cui questa persona supera una delle zone protette, scatta l’allarme. Il software preinstallato sulle telecamere è in grado di discriminare persone, animali (indipendentemente dalla taglia), auto, vegetazione. Quest’ultima è una delle cause principali dei falsi allarmi per gli impianti tradizionali, pensiamo alle foglie o ai rami mossi dal vento. Inoltre possiamo individuare fino a 30 soggetti contemporaneamente.”

Quando l’intruso supera una zona “protetta” l’allarme che scatta può essere di diverso tipo? Sirena, telefonata alle forze dell’ordine, eventualmente nebbiogeno… 

“Certo, il sistema di videosorveglianza termico è collegato ad un sistema di allarme che attiva qualunque azione desiderata: telefonata, email, sms, sirena, nebbiogeno….”

Spesso alle telecamere termiche sono abbinate telecamere tradizionali, perché?

“Come possiamo vedere nel video che abbiamo girato le telecamere termiche forniscono immagini all’infrarosso, perché la loro finalità non è quella di riprendere quello che accade ma di analizzare una situazione. Una telecamera termica ci dice se qualcuno è entrato nel perimetro protetto della nostra attività e fa scattare l’allarme. La telecamera tradizionale potrà eventualmente mostrarci il suo volto o altri dettagli utili per individuare il malintenzionato. E comunque fornisce una immagine di contesto.”

Altri utilizzi delle telecamere termiche

Proprio perché in grado di rilevare il calore a grandi distanze (e misurarlo) le telecamere termiche possono avere altri interessanti utilizzi.

“Il comune di Grosseto ha installato delle telecamere termiche in grado di individuare dei principi di incendi fino a 6 chilometri di distanza. Enel, ad esempio, ha puntato telecamere termiche sui tralicci dell’alta tensione, in questo caso non per evitare furti, ma per monitorare la temperatura dei trasformatori e degli apparati ad alta tensione.”

Le soluzioni OBS Italia per la videosorveglianza con telecamere termiche

“OBS Italia è in grado di seguire il cliente fin dalle prime battute, ovvero dall’analisi delle condizioni ambientali, fino alla progettazione e all’installazione del sistema. Tutto con personale interno. Siamo in grado di garantire la protezione di aree molto estese, superiamo i 100 metri di copertura. Noi consigliamo le telecamere termiche come soluzione per il controllo di aree buie, aree estese, aree esterne perimetrali, sia in ambito civile residenziale che aziendale. Nelle aziende, inoltre, possono essere un buono strumento di rilevazione del principio di incendio all’interno degli stabili di produzione”.

Consigliate l’abbinamento telecamere termiche con telecamere tradizionali?

“Sì, nei nostri progetti le telecamere termiche vengono spesso abbinate alle telecamere ottiche tradizionali. Il tutto in un singolo corpo macchina. La telecamera è definita bispectrum.”

Una volta installato il sistema quale manutenzione richiede?

“Noi rivolgiamo particolare attenzione alla manutenzione post vendita. Per noi è determinante garantire una assistenza continua al cliente, anche da remoto, in modo da mantenere efficiente il sistema negli anni. Proponiamo piani di manutenzione programmata, con interventi periodici ed helpdesk da remoto. Ricordiamo peraltro che tutti i nostri sistemi sono gestiti in telediagnostica.”

È una soluzione che proponete con noleggio operativo oppure no?

“Certo, come tutte le nostre soluzioni anche questa la proponiamo con noleggio operativo.”

Contattaci per avere maggiori informazioni

Contatto commerciale
reCAPTCHA
Consulta la nostra Informativa sulla Privacy

Share This