Anche OBS Italia sostiene l’Istituto comprensivo di Imola

21 Ott 2019

Home 9 News ed eventi 9 Anche OBS Italia sostiene l’Istituto comprensivo di Imola

Articolo aggiornato il 18 Aprile 2020

Si è svolta lunedì 21 ottobre 2019 la conferenza stampa di presentazione di una bella iniziativa solidale che ha messo in sinergia l’Istituto scolastico comprensivo di Imola con il mondo dell’imprese, tra le quali OBS Italia. Grazie al contributo della BCC ravennate forlivese & imolese, dell’azienda TE Connectivity Italia distribuzioni e una raccolta fondi organizzata dal gruppo Facebook “Sei di Imola se…”, è stato possibile acquistare dieci nuovi computer e installare un impianto dall’allarme nell’istituto Carducci di Imola. OBS Italia ha fornito l’impianto di allarme, pagato dalla BCC, donando all’istituto la manodopera per l’installazione del sistema.

“E’ stata un’iniziativa straordinaria nata dopo un furto che avevamo subito durante le passate vacanze pasquali – spiega Paola Manaresi, insegnante dell’istututo Carducci -. Dopo quell’episodio avevamo il morale a pezzi, anche perché, con grande fatica, da qualche anno stiamo cercando di migliorare le condizioni di studio all’interno della scuola. Il furto dei computer portatili aveva reso inutilizzabili tutte le LIM (Lavagne interattive)”.

Un danno notevole, sia dal punto di vista didattico che economico, per una scuola pubblica. E’ proprio in questo momento che succede un piccolo miracolo. “Per disperazione e per rabbia mi sono sfogata con un post sul gruppo Facebook ‘Sei di Imola se…’ – spiega la professoressa -. Da quelle poche righe è nata un’iniziativa che visto mettersi in gioco cittadini e aziende. In tanti, ognuno con le proprie possibilità, hanno contribuito a darci modo di riattivare le lavagne fin dall’inizio di quest’anno scolastico, con un sistema di allarme a proteggere l’edificio.”

“Siamo orgogliosi di aver preso parte a questa iniziativa – spiega Stefano Spagnesi, direttore di OBS Italia. Dalle scuole allo sport, dalla cultura alla salute, fin da quando siamo nati abbiamo sempre cercato di dare un contributo al tessuto sociale del nostro territorio. In questo caso, quando si aiuta una scuola a migliorare la propria offerta formativa, è un anche un piccolo investimento sul futuro dei nostri ragazzi e, indirettamente, sul futuro delle nostre aziende. Ringraziamo la BCC ravennate forlivese & imolese che ci ha dato la possibilità di partecipare a questa iniziativa e auguriamo ai ragazzi del Carducci un buon anno scolastrico”.

Contattaci

Contatto commerciale
reCAPTCHA
Consulta la nostra Informativa sulla Privacy

Altre news

Sanità digitale: aumentano le visite mediche a distanza

Sanità digitale: aumentano le visite mediche a distanza

Come è successo per lo Smart Working, la pandemia da COVID-19 sta accelerando un processo che, inevitabilmente, era già in atto, quello della telemedicina. La telemedicina racchiude tutti gli ambiti di fornitura di servizi sanitari a distanza, dalle visite in remoto...

WiComm Pro, la novità Risco

WiComm Pro, la novità Risco

WiComm Pro è il nuovo sistema radio connesso al Cloud lanciato da Risco Group, una soluzione professionale e di design con una ricca gamma di accessori radio e servizi. In poche parole si tratta di una centrale radio a parete di facile installazione e configurazione...

Videoconferenze sempre più semplici

Videoconferenze sempre più semplici

Una ricerca di mercato stima che, in media, negli ultimi sei mesi ogni persona ha usato per lavoro sei diverse piattaforme per videoconferenze, con le conseguenti difficoltà che tutti, almeno una volta abbiamo provato. ClickShare è una soluzione ideata da Barco che...