OBS Italia interviene nell’Alma Mater di Bologna

6 Dic 2021

Home 9 Impianti speciali 9 OBS Italia interviene nell’Alma Mater di Bologna ( Page )

Articolo aggiornato il 6 Dicembre 2021

E’ un intervento di grande prestigio quello che noi di OBS Italia abbiamo da poco concluso nella sala Stabat Mater dell’Archiginnasio di Bologna, una delle più prestigiose della città. Siamo stati chiamati per rinnovare gli impianti audio e video, ormai obsoleti e di qualità scadente.

“E’ una sfida lavorare in contesti storici e di grande pregio artistico – spiega Franco Tabanelli, responsabile settore audio video di OBS Italia -. Noi portiamo le più avanzate tecnologie di comunicazione e domotica, che si devono integrare al meglio in un luogo che, se ci pensiamo, è stato progettato e costruito quando nemmeno esisteva la corrente elettrica, per cui diventa essenziale preservarne l’atmosfera pur senza rinunciare alla qualità e alle comodità che le moderne tecnologie possono offrire”.

I nostri inteventi:

  • Sostituzione del telo di proiezione. Per valorizzare gli affreschi posti dietro al tavolo dei relatori (in precedenza oscurati da un telo ancorato su una struttura fissa), abbiamo progettato e realizzato un mobile su misura per alloggiare un telo “a risalita” dal basso. Una struttura a pantografo consente la gestione del telo dal basso verso l’alto. Quando il telo è raccolto resta visibile il solo mobile, di design minimale ed elegante.
  • Sostituzione del videoproiettore. Abbiamo installato un videoproiettore con tecnologia laser collocato sul lato opposto della sala. Anche in questo caso, per evitare interventi invasivi, abbiamo utilizzato un’ottica che coprisse i quasi 20 metri di distanza tra proiettore e telo, evitando in tal modo di fissare una staffa a soffitto. Ovviamente si tratta di un videoproiettore che lavora ad alte risoluzioni.
  • Domotica. Tutte le apparecchiature che abbiamo installato sono integrate tra di loro, comprese le luci, e vengono gestite in regia grazie a un tablet.
  • Sistema microfonico. In questo caso abbiamo totalmente sostituito il vecchio impianto esistente. Il prodotto che abbiamo installato consente ai relatori un’esperienza di utilizzo molto più confortevole. Grazie al nostro sistema il relatore può parlare mantenendo una postura comoda a una distanza maggiore dal microfono, mantenendo un’eccellente qualità della voce.
  • Mantenimento di parte della vecchia infrastruttura. L’impianto di diffusione sonora nella sala è stato mantenuto inalterato. Questo per far capire che non necessariamente si deve sostituire tutto, quando è possibile conserviamo le parti di impianto ancora valide e le integriamo nel nostro progetto, permettendo al cliente un risparmio sui costi.

Sala Stabat Mater

La Sala dello Stabat Mater è così chiamata in memoria della prima esecuzione, tenutavi il 18 marzo 1842, dello Stabat Mater di Gioachino Rossini, sotto la direzione di Gaetano Donizetti. Si tratta di una delle sale più rappresentative dell’antica sede universitaria, fastosamente decorata da varie composizioni gratulatorie. Oggi è sede di conferenze, convegni e concerti.

Contattaci

Contatto commerciale
reCAPTCHA
Consulta la nostra Informativa sulla Privacy

Altre news

Sanità digitale: aumentano le visite mediche a distanza

Sanità digitale: aumentano le visite mediche a distanza

Come è successo per lo Smart Working, la pandemia da COVID-19 sta accelerando un processo che, inevitabilmente, era già in atto, quello della telemedicina. La telemedicina racchiude tutti gli ambiti di fornitura di servizi sanitari a distanza, dalle visite in remoto...

WiComm Pro, la novità Risco

WiComm Pro, la novità Risco

WiComm Pro è il nuovo sistema radio connesso al Cloud lanciato da Risco Group, una soluzione professionale e di design con una ricca gamma di accessori radio e servizi. In poche parole si tratta di una centrale radio a parete di facile installazione e configurazione...

Videoconferenze sempre più semplici

Videoconferenze sempre più semplici

Una ricerca di mercato stima che, in media, negli ultimi sei mesi ogni persona ha usato per lavoro sei diverse piattaforme per videoconferenze, con le conseguenti difficoltà che tutti, almeno una volta abbiamo provato. ClickShare è una soluzione ideata da Barco che...