NEWS

11 Dic 2022 | Industria 4.0, News ed eventi

L’Industria 4.0 anche nel settore agroalimentare

Notizia aggiornata il: Set 15, 2023 @ 12:45

Nelle prossime settimane vi presenteremo un progetto innovativo che stiamo seguendo nel settore vitivinicolo, nel frattempo facciamo il punto su come le novità legate a Industria 4.0 siano approdate nell’agroalimentare.

Il 7° censimento generale dell’agricoltura, redatto dall’Istat, ha rilevato come, negli ultimi dieci anni, l’informatizzazione nelle aziende agricole sia quadruplicata. Sono principalmente le imprese condotte da giovani ad aver fatto questo passaggio, rendendosi maggiormente competitive sul mercato. Tuttavia, il settore agricolo rimane uno dei comparti più arretrati e con difficoltà ad affrontare processi di innovazione, con forti discrepanze a livello territoriale. In generale sono l’età e il titolo di studio a fare la differenza tra chi ha intrapreso investimenti nella digitalizzazione e chi è rimasto al palo. La ricerca dell’Istat riscontra che almeno un’azienda su dieci realizza un investimento innovativo, e queste nuove tecnologie sono presenti sia nel settore della trasformazione che in quello della produzione. Grazie alla digitalizzazione e all’intelligenza artificiale si possono automatizzare e ottimizzare molti processi, riducendo sensibilmente i costi.

Guarda le infografiche della ricerca Istat

Agricoltura intelligente

Oggi la gestione delle coltivazioni è diventata smart grazie a sistemi che rendono l’agricoltura intelligente, sistemi che permettono interventi mirati solo quando il terreno o le colture li richiedono, in un connubio tra sostenibilità economica e ambientale. L’incrocio tra previsioni metereologiche e informazioni sullo stato idrico del terreno raccolte in modo automatico, ad esempio, consentono di sapere quando è il momento giusto per irrigare, così come, grazie ai droni e alle immagini che possono acquisire, si vanno ad individuare eventuali malnutrizioni, malattie e parassiti. Grazie all’intelligenza artificiale, questi dati possono fornire suggerimento sulla quantità giusta di fertilizzanti o pesticidi da utilizzare nelle diverse zone di coltivazione.

Nel Regno Unito la società Small Robot Company sta fornendo un servizio di scansione delle colture completamente autonomo, denominato “Per Plant Farming” a cinquanta aziende agricole. Si tratta di tre robot in grado di piantare, monitorare e trattare le colture in modo autonomo e con il minimo spreco, riducendo rispettivamente le applicazioni di erbicidi di circa il 77% e le applicazioni di fertilizzanti del 15%.

Tracciabilità del prodotto e Blockchain

La tecnologia blockchain consente ai diversi attori della filiera alimentare di condividere informazioni in tempo reale. Grazie alla blockchain si può tracciare il percorso di un prodotto dal campo ai negozi, riportandolo interamente in un’etichetta parlante, attraverso QR Code o Rfid. Etichette parlanti che possono, inoltre, fornire istruzioni dettagliate su come smaltire correttamente il packaging del prodotto, una volta consumato, sempre in un ottica di sostenibilità ambientale della filiera alimentare.

Foto di John Tran

Compila il form per avere maggiori informazioni


Agricoltura 4.0