OBS Italia, dalle soluzioni di domotica al risparmio energetico

L’edificio moderno, anche in ambito civile residenziale, può essere gestito con soluzioni sempre più smart: dall’illuminazione agli impianti di termoregolazione, dai sistemi di telecomunicazione alla sicurezza degli ambienti, fino agli impianti di diffusione audio e video e agli elettrodomestici. OBS Italia vanta nel settore della domotica un’esperienza ventennale, proponendo soluzioni chiavi in mano per la progettazione, l’installazione e l’assistenza di sistemi di building automation.

“Oggi con il termine di building automation si fa riferimento genericamente a tutte quelle tecnologie collegate agli edifici (residenziali, commerciali o produttivi) che possono migliorare la qualità della vita delle persone – spiega Stefano Spagnesi, amministratore di OBS Italia -. È un concetto ampio, che racchiude moltissimi ambiti di intervento. Per questo motivo negli anni abbiamo ampliato i nostri servizi portando all’interno dell’azienda le competenze necessarie a soddisfare tutte le esigenze. Ai nostri clienti forniamo un servizio completo, con un rapporto diretto con il nostro staff in ogni fase del lavoro”.

Rientrano nella domotica anche le soluzioni di risparmio energetico di cui si parla molto in questo periodo?

“Certo, qualsiasi sistema in grado di gestire in modo intelligente e automatizzato le funzionalità presenti in un edificio favorisce il risparmio energetico ed economico. Parlando di un tema molto attuale anche gli impianti fotovoltaici possono essere intesi come parte integrante di un intervento di building automation, così come il relamping, ovvero la sostituzione delle lampade tradizionali con quelle a LED, un intervento che porta un notevole miglioramento dell’efficienza energetica”.

Quindi come OBS Italia progettate anche impianti fotovoltaici?

“Certo: progettazione, installazione e manutenzione, svolgiamo tutto internamente. Inoltre, siamo in grado di garantire al cliente la consulenza ai fini dell’ottenimento di incentivi o crediti d’imposta, come nel caso dell’ecobonus contenuto nel “Decreto rilancio”, che prevede detrazioni fiscali fino al 110% per spese sostenute dall’1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021, in ambito di efficientamento energetico”.

Quali benefici può portare un impianto fotovoltaico in termini di risparmio in bolletta?

“Innanzitutto si tratta di una tecnologia che impiega una delle fonti rinnovabili per eccellenza:  quella solare. Con il fotovoltaico si produce energia pulita. Ma i benefici si spingono oltre l’aspetto ambientale ed ecologico, perché il fotovoltaico rientra tra i sistemi più interessanti anche ai fini del ritorno economico. In bolletta il risparmio può essere notevole, talvolta portando addirittura a dei guadagni. Poiché si tratta di una tecnologia che garantisce il miglioramento energetico della propria casa, passare al fotovoltaico significa anche aumentare il valore e la classe di efficienza energetica della propria abitazione. L’impianto fotovoltaico rappresenta un sistema di guadagno per tutti coloro che decidono di acquistarlo.  Si ripaga in pochi anni e, superato tale periodo, l’energia prodotta quotidianamente diventa un guadagno effettivo. Se aggiungiamo che la detrazione fiscale, sull’importo totale d’acquisto per le persone fisiche, passa in regime di ecobonus dal 50% al 110%, per giunta in soli 5 anni, l’opportunità che abbiamo oggi è da non perdere”.

Dal punto di vista tecnologico quali sono le ultime novità nel fotovoltaico?

“Due sono le novità interessanti: la possibilità concreta di accumulare l’energia prodotta con un pacco batterie e l’integrazione con software o APP gestibili da qualsiasi device mobile. L’utente, in maniera comoda e intuitiva, può vedere in tempo reale i dati del suo impianto: rendimento, consumi dell’abitazione, storico…”.

E sul relamping è cambiato qualcosa?

“Sì, innanzitutto ribadiamo che la sostituzione di vecchie lampade con quelle a LED rientra tra le azioni di efficientamento energetico tra le più interessanti per le aziende. In questo caso parliamo di risparmi in bolletta che possono arrivare fino all’80% e un abbattimento notevole delle spese di manutenzione, vista la vita media delle lampade a LED, di gran lunga superiore a quelle di una illuminazione tradizionale. Consideriamo, inoltre, che i corpi illuminanti di ultima generazione possono essere collegati in rete e comandati attraverso software di supervisione. Quindi possiamo, tra le altre cose, programmarne accensione, spegnimento e intensità, con una gestione intelligente delle risorse energetiche. Per quanto riguarda gli incentivi è possibile avere anche per questi investimenti un credito di imposta pari al 40% in 5 anni“.

Concretamente come opera OBS Italia in questo settore?

OBS Italia realizza interventi di efficientamento energetico con formule chiavi in mano, partendo dalla analisi e progettazione iniziale sviluppata interamente al nostro interno.  L’obiettivo è calcolare precisamente il dimensionamento e le caratteristiche dell’impianto, cercando di ottimizzare il risultato finale e ottenere un rendimento tale da coprire al massimo i fabbisogni energetici dell’immobile. La realizzazione dell’opera è sempre affidata ai nostri tecnici interni, un team di professionisti in grado di accompagnare il cliente dall’inizio alla fine. Ultimo, ma non non meno importante, completiamo la nostra proposta con una consulenza ad hoc sulle agevolazioni fiscali attuali, tra le quali non è affatto semplice districarsi. Infine, proponiamo un programma di manutenzione periodica per garantire il miglior grado di efficienza dell’impianto”.

Numerose novità per il settore edile sono state introdotte dal nuovo decreto 48/2020, il quale ha modificato la normativa precedentemente vigente in tema di miglioramenti energetici sugli edifici e in tema di Attestato di Prestazione Energetica.

Aggiornamento 2020

Con l’obiettivo di accelerare la ristrutturazione degli edifici con il fine del miglioramento energetico e con l’incentivo a raggiungere nel 2050 la costruzione di nuovi edifici a emissioni zero, il Decreto propone la promozione di tecnologie intelligenti per automatizzare e controllare i consumi energetici e prevede l’utilizzo di un nuovo indicatore di “prontezza tecnologica” degli edifici per misurare il grado di utilizzo di tecnologie smart. Inoltre, prevede la produzione obbligatoria dell’APE in determinate occasioni quali la vendita o il trasferimento di immobili a titolo gratuito o di nuova locazione di edifici.

Per leggere l’articolo completo: https://www.fornitura-lucegas.com/decreto-efficienza-energetica/

Stefano Spagnesi - Direttore OBS Italia

Contattaci

Contatto commerciale
reCAPTCHA
Consulta la nostra Informativa sulla Privacy